Craniosacrale

I due ritmi primari per la sopravvivenza dell’essere umano sono il ritmo cardiaco e quello respiratorio. I ritmi più nascosti e silenziosi, i ritmi craniosacrali, hanno origine negli emisferi cerebrali, oltrepassano i confini della scatola cranica e generano onde, simili a maree, che si trasmettono in tutto il corpo attraverso i tessuti ossei e fasciali.

I ritmi craniosacrali e le maree sono strettamente legate alla vitalità e al completo stato di salute psicofisico dell’essere umano.